Come muoversi a Londra

Muoversi a Londra può sembrare un’impresa ardua, ma con un po’ di pianificazione e di conoscenza delle opzioni di trasporto della città, si può passare rapidamente da un’attrazione all’altra. Londra dispone di una vasta rete di trasporti pubblici che comprende autobus, treni e la famosa metropolitana. La metropolitana è probabilmente il modo più semplice per spostarsi a Londra, poiché copre la maggior parte delle zone della città. Inoltre, è veloce ed efficiente.

1 holiday-2880261_960_7

Cosa vedere a Mumabi in un giorno?

Se avete un solo giorno a disposizione per esplorare Mumbai, è molto probabile che possiate avere un po’ di imbarazzo nello scegliere i punti a cui dare priorità. Proviamo a ipotizzarne qualcuno!

Cosa vedere a Tel Aviv

Tel Aviv è una città vibrante, ricca di cultura e di storia, che la rende una destinazione emozionante per i viaggiatori. Dalle affascinanti strade acciottolate di Jaffa all’animato mercato di Carmel, non avrete che l’imbarazzo nella scelta delle migliori attrazioni.

Cosa fare ad Amsterdam in un weekend

Se avete a disposizione solo un fine settimana per esplorare Amsterdam, vi consigliamo di non perdervi d’animo. Certo, la città merita ben di più di una semplice visita da weekend, ma riuscirete  comunque a farvi un’idea dello straordinario patrimonio di cultura e divertimento che può garantirvi!

Cosa vedere in Paraguay

Siete pronti a scoprire una gemma nascosta del Sud America? Se la risposta è positiva, eccovi servito il Paraguay, un Paese spesso trascurato, ma in realtà ricco di cultura vivace, paesaggi mozzafiato e gente accogliente.

Cosa vedere a Gibilterra

La Rocca di Gibilterra è un territorio minuscolo di grande impatto: dalla sua splendida bellezza naturale e dalla sua ricca storia alle sue affascinanti strade e alla sua cultura unica, non c’è certo carenza di cose da vedere in questa straordinaria destinazione…

Cosa vedere a Losanna

Adagiata sulle rive del Lago di Ginevra, Losanna è una bellissima città svizzera, un’armoniosa miscela di fascino antico e raffinatezza moderna. Dalla splendida architettura ai paesaggi pittoreschi, le cose da vedere a Losanna non mancano di certo!

Rio Negro: cos’è e dove si trova

Il Rio Negro, l’enigmatico fiume che attraversa il Sud America e si snoda tra Brasile, Colombia e Venezuela, è una delle meraviglie naturali del Sudamerica. Ma cosa si nasconde sotto le acque scure? Un ricco ecosistema che pullula di flora e fauna diverse?

Cosa c’è e cosa vedere a Indianapolis

Indianapolis è una città che fonde il fascino del Midwest con l’eccitazione delle grandi città. Che siate fanatici dello sport, appassionati di storia o buongustai, la città ha infatti qualcosa per tutti: dai musei e dalle gallerie d’arte di livello mondiale alle emozionanti attività all’aperto e alla vivace vita notturna, non c’è mai un momento di noia in questa dinamica metropoli. Scopriamone insieme le principali attrazioni!

Cosa vedere e cosa fare a Oviedo

Situata nel cuore della Spagna, Oviedo è stata una destinazione preziosa per i turisti e gli abitanti del luogo sin dalla sua fondazione nell’VIII secolo. Con la sua splendida architettura, i suoi paesaggi verdeggianti e la sua vivace vita notturna, questa pittoresca città ha qualcosa da offrire a tutti. Da una passeggiata tra i suoi monumenti storici a un espresso in uno dei suoi eleganti caffè, non mancano le attività da praticare in questa splendida destinazione!

Viaggi extra-europei: si può ancora viaggiare?

Il mondo dei viaggi non si è fermato del tutto anche se è stato caratterizzato da numerosi problemi e blocchi nel corso dei mesi passati. Per gli amanti dei viaggi alla scoperta del mondo, quindi, ci sono buone possibilità di continuare a esplorare sempre nuove mete con qualche accortezza in più e pianificando al meglio tutti i dettagli. Vediamo com’è la situazione extra-europea e cosa ti serve per viaggiare in tutta sicurezza.

Prima di tutto pensa all’assicurazione viaggio

La prima cosa che serve e per cui consigliamo assolutamente di provvedere è l’assicurazione di viaggio, una polizza che ti protegge dai tipici imprevisti quando siamo lontani da casa come. La perdita dei bagagli o un problema di salute, come un infortunio, possono rivelarsi un vero e proprio disagio senza l’assicurazione viaggio. È per questo che, soprattutto di questi tempi, non si dovrebbe mai partire senza, specialmente per viaggi di lunga durata. L’assicurazione viaggio, infatti, si attiva per coprire le spese sanitarie che, spesso e volentieri, possono trasformare il viaggio in un vero e proprio incubo. Di questi tempi, inoltre, è sempre meglio avere una sicurezza aggiuntiva per la salute.

Norme igieniche e comportamenti di prevenzione

A proposito di salute bisogna anche essere consapevoli dei rischi che si potrebbero correre viaggiando senza adottare norme igienico-sanitarie sufficienti. È quindi opportuno dotarsi di mascherine adeguate e di evitare assembramenti, rispettando le distanze minime di sicurezza. Al ritorno in Italia e prima della partenza le compagnie aeree fanno compilare le auto-certificazioni oltre a misurare la temperatura. In caso di sintomi è preferibile non cercare di eludere i controlli per via del rischio che comporta un simile comportamento. A tale proposito consigliamo di prendere traccia di tutti i luoghi visitati per agevolare le autorità sanitarie in caso di contagio.

Quindi si, si può ancora viaggiare e non tutto è perduto

Certamente sono cambiati i modi di registrarsi in aeroporti e alberghi come lo sono anche le procedure di sicurezza e di accettazione dei visti. In generale le riaperture delle frontiere delle mete extra-europee sono ricominciate a partire dal mese di luglio ma l’accettazione o il rifiuto dipendono dalla scelta insindacabile dei funzionari. Per organizzare un viaggio sicuro, quindi, occorrono i documenti in regola e in corso di validità oltre ad un’attenta pianificazione dell’itinerario.

Paesi e permessi: la situazione mondiale

Per i viaggi al di fuori dell’area Schengen e dell’Unione Europea, quindi Georgia, Tunisia, Ruanda, Giappone, Repubblica di Corea, Thailandia, Australia, Nuova Zelanda, Canada ed Uruguay sono consentiti spostamenti senza motivazione e, quindi, anche per turismo. Al rientro in Italia sarà necessario sottoporsi all’isolamento fiduciario, compilando la dichiarazione apposita fornita dalle autorità competenti. Ogni Paese della lista prevede specifiche norme di arrivo, come la Georgia che impone otto giorni a proprie spese presso una struttura indicata dalle autorità al cui termine verrà effettuato il test. Quindi sarebbe opportuno confrontare le norme di quarantena dopo l’arrivo prima di prenotare un viaggio.

Paesi in cui non si può ancora viaggiare

Infine ci sono i cosiddetti Paesi della lista E, ovvero quelli extra UE, extra Schengen e non compresi nella lista D. Fino al prossimo 7 ottobre 2020 i viaggi ammessi sono solo quelli lavorativi, di salute e di estrema necessità tra cui il rientro o lo studio. Al momento, quindi, i Paesi della lista E non sono ancora visitabili per turismo. Bisognerà attendere gli sviluppi futuri per capire quali saranno le modalità di accesso e se ci saranno ulteriori norme di sicurezza al momento del superamento dei confini. Le notizie arriveranno a partire dai primi di ottobre e nel frattempo tutti i Paesi si stanno organizzando per rendere ancora più semplice il viaggio, che sia esso turistico, lavorativo o dovuto ad altre ragioni personali.

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi