Vivere alle Seychelles: quante tasse si pagano?

Le Seychelles sono state a lungo riconosciute come uno dei paradisi fiscali più popolari al mondo, in particolare in termini di utilizzo di società offshore a basso costo. Ma è ancora così? Le Seychelles sono effettivamente vantaggiose a causa dell’assenza di molte tasse. In particolare, non c’è tassa sulle plusvalenze, imposta sulle donazioni o sulle successioni, sistema di tassazione territoriale. Il sistema territoriale significa semplicemente che solo il reddito di origine locale è tassato. Si noti che il sistema territoriale è diverso dalla base di rimessa perché sotto la base territoriale i redditi e i guadagni d’oltremare sono esenti da

Come si vive a Gibilterra

Gibilterra è uno dei paradisi fiscali europei meglio consolidati. È un territorio autonomo ma dipendente dal Regno Unito ed è popolare proprio tra i ricchi espatriati britannici perché è relativamente facile da raggiungere. Ha inoltre un bel clima mediterraneo e il tasso di criminalità è molto basso. Il lato negativo è che è molto densamente popolata (meno di sei chilometri quadrati di superficie, ma una popolazione di oltre 30.000 gibraltari). Gibilterra è un paradiso “a bassa tassazione” piuttosto che un paradiso “senza tasse”. Non c’è imposta sui guadagni di capitale, sull’eredità o sull’IVA ma c’è l’imposta sul reddito… e può

Isole Cook, cosa sono e come si vive

Le Isole Cook sono uno dei paradisi fiscali meno conosciuti. Estremamente isolate geograficamente, situate a metà strada tra la Nuova Zelanda e le Hawaii, ha una popolazione di soli 21.000 abitanti. Qui non esiste un’imposta sulle plusvalenze, un’imposta di successione o una tassa sul patrimonio. Tuttavia, non è un paradiso fiscale nullo. L’imposta sul reddito è dovuta da coloro che risiedono e lavorano sulle isole ed è riscossa su una scala progressiva con tassi del 17% e del 30%.

Vivere alle Isole Vergini Britanniche: quante tasse si pagano e come comprare casa

Le Isole Vergini Britanniche sono uno dei paradisi fiscali più famosi al mondo, grazie al fatto di essere presenti in numerosi romanzi e film. Qui si trova anche la Necker Island di Richard Branson. Nelle Isole Vergini Britanniche, d’altronde, non c’è Tassa sulle plusvalenze, Imposta sul reddito, Imposta sulle società, Imposta di successione, Imposta sulle vendite, Imposta sulle donazioni e Imposta sui profitti.

Bahamas: come si vive e quanto si spende

Le Bahamas sono composte da circa 700 isole e 2.500 baie sparse nell’Oceano Atlantico. Solo alcune di queste isole sono effettivamente abitate. Le Bahamas sono uno dei principali paradisi fiscali dei Caraibi e, come Anguilla, sono un paradiso fiscale nullo.

Dov’è l’isola di Anguilla, come si vive e quante tasse si pagano

La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare di Anguilla. È un territorio britannico d’oltremare nel nord-est dei Caraibi, di piccolissime dimensioni. Se le spiagge sono la tua passione, questo posto sarà proprio tra i tuoi desideri: ne ha più di 30, pur in un territorio molto ristretto. E, come ti aspetteresti è piuttosto caldo, con scarse precipitazioni.

1 holiday-2880261_960_7

I migliori viaggi su strada in Europa

I viaggi su strada sono molto popolari tra tutti i turisti più avventurosi che desiderano godere della sensazione di libertà, amano essere in movimento e preferiscono le viste uniche del tramonto. Cerchiamo di conoscere i migliori viaggi on the road in Europa!

Uzbekistan: 7 perle da visitare nel Paese

L’Uzbekistan non è solo popolare per le sue antiche città di Samarcanda, Bukhara e Khiva, ma anche per destinazioni completamente sconosciute che i turisti scoprono. Non si tratta solo di luoghi storici, ma anche di oggetti naturali e culturali unici del nuovo tempo, che attirano l’attenzione dei viaggiatori di tutto il mondo. In questo contesto, Tourism-review presenta le 7 migliori destinazioni turistiche poco conosciute in Uzbekistan.

Turismo greco a rischio a causa del cambiamento climatico

Il sole cocente, le spiagge spettacolari, lo stile di vita mediterraneo e il cibo meraviglioso. Per queste e molte altre ragioni, milioni di persone viaggiano in Grecia ogni anno. Il Paese è stato costantemente una delle destinazioni estive più popolari d’Europa fin dagli anni ’50 e, con quasi 15.000 chilometri di costa, la Grecia ha opzioni per tutti i gusti e per tutte le tasche, sia che ti piaccia una spiaggia più riservata e selvaggia sia che tu stia cercando un posto affollato e alla moda dove ballare tutta la notte. Eppure, questo paradiso mediterraneo potrebbe non esistere ancora per

Viaggiare in Vietnam nel 2022

La riapertura delle frontiere e l’allentamento delle restrizioni sanitarie stanno influenzando i mercati dei viaggi in Asia. In Vietnam, una riunione con vari ministri del governo ha ad esempio deciso di dar seguito alla riapertura delle frontiere il 15 marzo 2022. Il ministro del turismo ha spiegato che l’industria del turismo è stata gravemente colpita, ed è stato altresì presentato un protocollo sanitario per la ripresa dei viaggi in Vietnam. Insomma, sono finiti i tempi in cui le destinazioni si congratulavano per i tassi di crescita record. Nel 2020, Covid ha chiuso le frontiere e con esse le ambizioni turistiche

Quali i quartieri da visitare a New York?

new yorkUna delle città che prima o dopo bisogna assolutamente visitare è New York. Da sempre meta ambita di moltissimi turisti da ogni parte del mondo. La ‘Grande Mela’, come è anche chiamata per le sue dimensioni, rappresenta il fulcro del mondo nuovo, dal particolare carattere multietnico e di evidente bellezza.

Sicuramente la città è anche molto affollata e caotica, ma è una delle destinazioni più ricercate al mondo. La metropoli è ricca di quartieri, strade, metropolitane e passaggio di persone di tutte le nazionalità.

Se state progettando un viaggio a New York potreste aver bisogno di conoscere i suoi quartieri, i più interessanti da visitare, così una volta lì sul posto potrete pensare solo al piacere della vacanza e a percorrere l’itinerario tracciato.

Per iniziare a girare New York imbattiamoci prima di tutto nella zona sud di Manhattan, il cuore della finanza e dell’economia della città. Immensi grattacieli disegnano lo skyline di Manhattan, meravigliosi edifici moderni al fianco di opere architettoniche più antiche. Nell’area si trovano anche tanti ristoranti e supermercati.

In questo quartiere vale la pena visitare la Borsa di New York che si trova a Wall Street, l’edificio della Federal Reserve e la Trinity Church. Insomma per chi desidera conoscere i quartieri storici dell’alta finanza, siete nella zona giusta.
Proseguendo verso sud, in direzione South Street Seaport, si arriva sino al fiume Hudson e ci si trova di fronte alla Statua della Libertà.


A New York è molto popolare il quartiere di ‘Chinatown’, un piccolo mondo orientale, una zona vivace, piena di negozi e bancarelle, di gente che si riversa per le strade… E’ piacevole passeggiare in questo quartiere per immergersi nell’atmosfera di cui è pervasa. Un altro piccolo mondo è ‘Little Italy’, dove si concentrano gli immigrati italiani che gestiscono i ristoranti presi d’assalto da chi vuole provare la cucina italiana.

Alcuni quartieri newyorkesi sono diventati dei quartieri residenziali nel tempo, popolosi e ricchi di abitazioni, ristoranti e negozi. Uno di questi è Soho che, insieme a Tribeca e Nolita si trovano nell’area centrale di New York.


A Tribeca sorgeva un tempo, Washington Market il più grande centro di smistamento alimentare della città, ma come Soho (che invece ospitava un’indiustria tessile), anche a Tribeca nel tempo i magazzini sono stati trasformati in abitazioni, uffici e gallerie d’arte. A Tribeca si trovano moltissimi locali piuttosto raffinati.

Nolita sorge tra i due quartieri – Soho e Little Italy – dove si trovavano molti italiani. In questo quartiere si trovano loft tipici e case a 4-5 piani che si trovano nel quartiere di Lower East Side, dove si concentra una popolazione piuttosto giovane, tra professionisti e studenti. Hudson Street attraversa il quartiere al nord del quale si trova l’East Village.

Una zona molto ambita da intellettuali e artisti eccentrici come anche di attivisti politici è quella di Greenwich Village. E’ una tappa suggestiva per vedere da vicino un luogo dove si radunavano persone per confrontarsi sull’arte, sulla letteratura e altri argomenti attuali. Il quartiere conserva l’atmosfera che rende un luogo tipico per il progressismo e la libertà d’espressione. In questa zona si trovano la New York University, il Washington Square Park, vie e piazze storiche luoghi popolari di film e libri.

Il quartiere di Chelsea è uno dei migliori dove vivere, una zona tranquilla piena di di edifici, loft e grattacieli ma anche piccole case a due piani. A Chelsea si trovano molte gallerie d’arte, ma anche ristoranti e negozi di alto livello. Si respira un clima artistico e multi-culturale. Chelsea si trova a est della Sixth Avenue tra la 14esima e la 34 esima.

Il Meatpacking District è un quartiere molto in voga e alla moda, dove gli affitti sono molto alti e dove si trovano ristoranti e negozi molto costosi. In questa zona gli edifici sono caratterizzati da particolari architettonici costruiti prima delle guerre e che sono permeati da un’atmosfera tipica della vecchia New York.

Ad est di Central Park si trova l’Upper East Side, il quartiere più lussuoso degli Stati Uniti, dove svettano palazzi di marmo fatti costruire da uomini d’affari. Qui si trovano ristoranti e boutique lussuose, ma anche musei famosi come il Metropolitan Museum of Art, il Guggenheim Museum ed il Whitney Museum of American Art.

Anche l’Upper West Side, che si trova sul lato occidentale, è un quartiere culturale (qui si trova il Trinity College), tranquillo ed elegante, che ospita edifici lussuosi.

Un tour di New York può essere composto dei quartieri che abbiamo citato, ma vale la pena anche visitare Brooklin dove si trova il ponte famoso. Il Bronx, un altro quartiere che permette di scoprire l’essenza newyorkese.

E’ possibile muoversi a piedi tra i quartieri per godere appieno delle bellezze architettoniche e paesaggistiche della città.

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi