Nuovo visto turistico per la Grecia

Gli imprenditori greci sono ottimisti sul fatto che l’aumento dei visitatori turchi colmerà il vuoto lasciato dalla diminuzione dei turisti israeliani. I viaggiatori provenienti dalla Turchia potranno infatti visitare 10 isole greche con un visto temporaneo accelerato, ha annunciato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis dopo lo storico incontro dello scorso dicembre con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Viaggio sull’Eastern & Oriental Express

Dopo quasi quattro anni, l’Eastern & Oriental Express è tornato sulle rotaie. Il treno, gestito dalla compagnia di viaggi di lusso Belmond, ha accolto questa settimana la sua prima serie di passeggeri da quando ha smesso di circolare a causa della pandemia di Covid-19. Il treno di lusso opera nel Sud-Est asiatico dal 1993, quando ha iniziato a trasportare i viaggiatori tra Singapore e Bangkok. Tuttavia, sono cambiati diversi elementi chiave del treno, tra cui il suo percorso. La Thailandia è stata eliminata e sostituita da due nuovi viaggi, che iniziano e terminano a Singapore ed esplorano diversi lati della

migliori bar

Quali sono i bar migliori del mondo secondo 50 Best

Il Sips di Barcellona, in Spagna, è il miglior bar del mondo, secondo la classifica stilata quest’anno dall’organizzazione 50 Best. La classifica annuale è stata pubblicata anche quest’anno da William Reed Business Media, una società con sede nel Regno Unito che pubblica anche la lista “The World’s 50 Best Restaurants” e, per la prima volta, “The World’s 50 Best Hotels”, pubblicata a settembre. L’organizzazione 50 Best pubblica ogni anno la classifica dei “50 migliori bar del mondo” dal 2009, e da allora Londra e New York dominano gli elenchi. Ma negli ultimi due anni i bar di Barcellona hanno scalato

maldive

Perché gli indiani non vogliono più andare nelle Maldive

I post sui social media dei funzionari maldiviani potrebbero costare al Paese milioni di entrate turistiche, mentre si intensificano gli appelli dei viaggiatori indiani a boicottare la nazione insulare.  Ma che cosa è accaduto? “Negli ultimi due giorni abbiamo registrato un calo del 40% delle prenotazioni“, ha dichiarato Ankit Chaturvedi, vicepresidente e responsabile globale del marketing dell’azienda indiana di software per viaggi Rategain. “La maggior parte delle persone prenota nei fine settimana e quindi il calo sembra più significativo perché idealmente sarebbero dovute aumentare“, ha dichiarato ancora.

martinica

Le migliori esperienze di viaggio per il 2024

I lockdown hanno incentivato l’ascesa delle esperienze di viaggio, attività significative e mirate che permettono di immergersi in una destinazione in modo più profondo e spesso più lento. La società di viaggi di lusso Virtuoso ha chiesto a 20.000 dei suoi consulenti di viaggio di condividere le loro esperienze migliori per il 2024. Ecco quali sono.

azerbaijan

Le migliori destinazioni invernali dell’Azerbaijan

L’Azerbaijan si sta ritagliando un ruolo di crescente importanza come destinazione invernale. Ma quali sono le sue migliori località? Situato nella regione di Gusar, lo Shahdag Mountain Resort è la prima stazione sciistica del Paese. Prende il nome dal maestoso monte Shahdag e offre servizi all’avanguardia per gli sciatori principianti e avanzati. I recenti sviluppi infrastrutturali del resort si sono peraltro concentrati sull’ampliamento delle piste da sci, che hanno raggiunto una lunghezza totale di 30 chilometri. Ma Shahdag è conosciuta non solo per lo sci, considerato che qui si trova l’unico mountain coaster del Caucaso.

Le navi da crociera che saranno inaugurate nel 2024

Nel 2024 saranno inaugurate diverse navi spettacolari di nuova costruzione, dalle due nuove navi da crociera Royal Caribbean da record alle prime navi fluviali che navigano sul Rio Magdalena in Colombia.

Quanto vale il turismo a New York

New York City Tourism + Conventions, l’organizzazione ufficiale di marketing della destinazione e l’ufficio congressi e visitatori per i cinque distretti di New York City, ha riferito che quest’anno il turismo di New York ha generato un impatto economico di 74 miliardi di dollari.  Si prevede che quest’anno la città attirerà più di 61 milioni di turisti, quasi alla pari con il record del 2019. L’industria del turismo sostiene 380.000 posti di lavoro a New York, dai grandi alberghi ai negozi di souvenir. I lavoratori del settore alberghiero rappresentano quasi il nove per cento dell’intera forza lavoro di New York.

alaska

Le più memorabili disavventure dei turisti nel 2023

Nel 2023 i viaggi hanno raggiunto livelli record, ma l’afflusso di viaggiatori ha comportato un maggior numero di incidenti. Ecco un riepilogo di alcuni dei più importanti incidenti di viaggio dello scorso anno.

Amsterdam, il miglior periodo per andare in questa splendida città!

Amsterdam è una delle più incantevoli destinazioni per un viaggio più o meno breve, che possa permettere di godere pienamente delle caratteristiche di questo territorio olandese. Ma quale è il miglior periodo dell’anno per poter visitare Amsterdam?

Oslo: la Norvegia da vedere

Oslo vista dall'alto

Oslo vista dall’alto

Oslo è la capitale della Norvegia: una città ricca di verde, dove lo stress metropolitano, il caos e le corse a perdifiato sembrano proprio un vago ricordo. Già, perchè questa città è una vera e propria riserva naturale incontaminata, e soprattutto protetta.

Ciò che rende questa città unica nel suo genere è il connubio perfetto tra arte e natura: ogni luogo che visiterete riuscirà a soddisfare entrambe, regalandovi emozioni davvero magiche.

Se state pensando di trascorrere la vostra vacanza ad Oslo, allora armatevi di tanta pazienza: avrete davvero tante cose da vedere.
Ecco, a questo proposito, una guida utile su cosa c’è da visitare in questa bellissima città. Siete pronti per partire?

 

Oslo: ecco cosa visitare

Fiordo di Oslo

Fiordo di Oslo

Appena giunti ad Oslo, e dopo esservi ripresi dallo shock iniziale (per la bellezza dei paesaggi), vi consigliamo di dirigervi al Castello di Akershus. Questa fortezza è situata sul promontorio che sovrasta il Fiordo di Oslo, e viene considerato il principale simbolo della città.

Realizzato alla fine del XII secolo con lo scopo di proteggere la città, i primi segni di decadimento si ebbero intorno al 1700. Tuttavia, le prime opere di restauro iniziarono solo nel 1899. Oggi, questo complesso viene spesso utilizzato per spettacoli teatrali o concerti, mentre le sale del Castello sono utilizzate dal Governo come sale di rappresentanza.

Uno degli spettacoli più belli da ammirare è il Cambio della Guardia: questo avviene tutti i giorni alle ore 13.30.

Oslo è anche famosa per i suoi artisti: la Galleria Nazionale (Nasjonalgalleriet) accoglie al suo interno la più ampia collezione di arte norvegese di tutti i tempi. Tra i numerosi artisti esposti non possiamo non menzionare Edvard Munch: il celebre dipinto l’Urlo è diventato ormai un pezzo di inestimabile valore.

Il nostro giro turistico prosegue verso la Cattedrale di Oslo: la chiesa del Nostro Salvatore venne consacrata ufficialmente nel 1697, ed è composta da bellissime vetrate e da un soffitto dipinto con tutte le immagini del nuovo e Vecchio Testamento.

Ma abbiamo detto che questa città è un connubio unico tra arte e natura. I Parchi rappresentano i luoghi più importanti di Oslo: il Parco di Vigeland, ad esempio, è ricca di statue di diverso tipo (bambini indispettiti, amanti, vecchietti pensierosi,….). Insomma, stiamo parlando di un museo a cielo aperto che raccoglie al suo interno ben 212 sculture in granito.

TusenFryd Amusement Park

TusenFryd Amusement Park

Il TusenFryd Amusement Park è un tipico parco dei divertimenti: montagne russe, parchi acquatici, attrazioni curiose, e molto altro ancora aspettano voi e i vostri bambini.

Infine, vi consigliamo di concludere il vostro giro turistico con il Museo del Folclore norvegese: situato nella penisola di Bygdøy, questo luogo è stato ribattezzato il più grande museo all’aperto della Norvegia.

E’ caratterizzato da uno scenario alquanto originale e bizzarro in quanto è composto da 150 edifici provenienti da regioni diverse e da una stavkirkle, ovvero una chiesa, costruita completamente in legno.

Ovviamente, nel Museo del Folclore non possono mancare le antiche botteghe, i laboratori artigianali, la musica e i balli popolari. Insomma, un luogo d’altri tempi.

 

Cosa mangiare a Oslo

Ovviamente, data la sua profonda vicinanza, nella tradizione culinaria di Oslo non possono mancare i piatti realizzati con pesce fresco.

Fermatevi ad assaporare il salmone (affumicato o alla griglia), il tonno, il pesce gatto o le aringhe. Anche la carne è molto buona, in particolar modo quella di alci, renne, e cervi.

Infine, assaggiate anche la carne essiccata (molto apprezzata da queste parti): quest’ultima prende forma nei prosciutti o nelle salsicce. Il tutto viene accompagnato da un formaggio dolce a base di latte caprino, il geitost, e da una deliziosa birra locale.

 

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi