Quali sono gli hotel più antichi d’Europa?

Gli hotel esistono da sempre, ma qual è l’origine nella storia di questo settore centrale dell’industria del turismo? Anche se potrebbe essere una sorpresa per molti, i tre hotel più antichi del mondo si trovano tutti in Giappone e sono in funzione da centinaia di anni. Sebbene il Giappone possa vantare questo record molto interessante, il vero campione delle strutture ricettive storiche è l’Europa, che dispone di una grande varietà di vecchi alberghi. Ecco i 10 più antichi!

Cosa vedere a Dortmund

Quando si tratta di Dortmund, l’elenco delle cose da vedere è davvero molto ampio, soprattutto se questa è la tua prima visita in città. Per esempio, la città ospita la Cattedrale di Santa Maria, l’unica chiesa cattolica nel centro dell’area urbana. La costruzione è iniziata qui nel 1354 dai monaci dominicani e la cattedrale ha sopportato molte distruzioni. Nel corso dei secoli, l’edificio è stato rinnovato e arredato, e fu creata una guglia colorata nel XVIII secolo. L’interno della Chiesa era in gran parte restaurato e ristrutturato negli ultimi decenni, con una guglia aggiunta negli ultimi 20 anni.

Vivere alle Seychelles: quante tasse si pagano?

Le Seychelles sono state a lungo riconosciute come uno dei paradisi fiscali più popolari al mondo, in particolare in termini di utilizzo di società offshore a basso costo. Ma è ancora così? Le Seychelles sono effettivamente vantaggiose a causa dell’assenza di molte tasse. In particolare, non c’è tassa sulle plusvalenze, imposta sulle donazioni o sulle successioni, sistema di tassazione territoriale. Il sistema territoriale significa semplicemente che solo il reddito di origine locale è tassato. Si noti che il sistema territoriale è diverso dalla base di rimessa perché sotto la base territoriale i redditi e i guadagni d’oltremare sono esenti da

Come si vive a Gibilterra

Gibilterra è uno dei paradisi fiscali europei meglio consolidati. È un territorio autonomo ma dipendente dal Regno Unito ed è popolare proprio tra i ricchi espatriati britannici perché è relativamente facile da raggiungere. Ha inoltre un bel clima mediterraneo e il tasso di criminalità è molto basso. Il lato negativo è che è molto densamente popolata (meno di sei chilometri quadrati di superficie, ma una popolazione di oltre 30.000 gibraltari). Gibilterra è un paradiso “a bassa tassazione” piuttosto che un paradiso “senza tasse”. Non c’è imposta sui guadagni di capitale, sull’eredità o sull’IVA ma c’è l’imposta sul reddito… e può

Isole Cook, cosa sono e come si vive

Le Isole Cook sono uno dei paradisi fiscali meno conosciuti. Estremamente isolate geograficamente, situate a metà strada tra la Nuova Zelanda e le Hawaii, ha una popolazione di soli 21.000 abitanti. Qui non esiste un’imposta sulle plusvalenze, un’imposta di successione o una tassa sul patrimonio. Tuttavia, non è un paradiso fiscale nullo. L’imposta sul reddito è dovuta da coloro che risiedono e lavorano sulle isole ed è riscossa su una scala progressiva con tassi del 17% e del 30%.

Vivere alle Isole Vergini Britanniche: quante tasse si pagano e come comprare casa

Le Isole Vergini Britanniche sono uno dei paradisi fiscali più famosi al mondo, grazie al fatto di essere presenti in numerosi romanzi e film. Qui si trova anche la Necker Island di Richard Branson. Nelle Isole Vergini Britanniche, d’altronde, non c’è Tassa sulle plusvalenze, Imposta sul reddito, Imposta sulle società, Imposta di successione, Imposta sulle vendite, Imposta sulle donazioni e Imposta sui profitti.

Bahamas: come si vive e quanto si spende

Le Bahamas sono composte da circa 700 isole e 2.500 baie sparse nell’Oceano Atlantico. Solo alcune di queste isole sono effettivamente abitate. Le Bahamas sono uno dei principali paradisi fiscali dei Caraibi e, come Anguilla, sono un paradiso fiscale nullo.

Dov’è l’isola di Anguilla, come si vive e quante tasse si pagano

La maggior parte delle persone non ha mai sentito parlare di Anguilla. È un territorio britannico d’oltremare nel nord-est dei Caraibi, di piccolissime dimensioni. Se le spiagge sono la tua passione, questo posto sarà proprio tra i tuoi desideri: ne ha più di 30, pur in un territorio molto ristretto. E, come ti aspetteresti è piuttosto caldo, con scarse precipitazioni.

1 holiday-2880261_960_7

I migliori viaggi su strada in Europa

I viaggi su strada sono molto popolari tra tutti i turisti più avventurosi che desiderano godere della sensazione di libertà, amano essere in movimento e preferiscono le viste uniche del tramonto. Cerchiamo di conoscere i migliori viaggi on the road in Europa! La Strada Romantica, Germania Percorso: Da Würzburg a Füssen, attraverso la Baviera, Lunghezza: 415 chilometri Il tempo necessario: almeno tre giorni La Strada Romantica in Baviera porta giustamente il suo nome: città e castelli medievali si susseguono lungo il percorso. Il tour inizia nella città della Bassa Franconia di Würzburg con la sua residenza barocca, che si ispira

Uzbekistan: 7 perle da visitare nel Paese

L’Uzbekistan non è solo popolare per le sue antiche città di Samarcanda, Bukhara e Khiva, ma anche per destinazioni completamente sconosciute che i turisti scoprono. Non si tratta solo di luoghi storici, ma anche di oggetti naturali e culturali unici del nuovo tempo, che attirano l’attenzione dei viaggiatori di tutto il mondo. In questo contesto, Tourism-review presenta le 7 migliori destinazioni turistiche poco conosciute in Uzbekistan.

I migliori viaggi su strada in Europa

I viaggi su strada sono molto popolari tra tutti i turisti più avventurosi che desiderano godere della sensazione di libertà, amano essere in movimento e preferiscono le viste uniche del tramonto. Cerchiamo di conoscere i migliori viaggi on the road in Europa!

La Strada Romantica, Germania

Percorso: Da Würzburg a Füssen, attraverso la Baviera,

Lunghezza: 415 chilometri

Il tempo necessario: almeno tre giorni

La Strada Romantica in Baviera porta giustamente il suo nome: città e castelli medievali si susseguono lungo il percorso. Il tour inizia nella città della Bassa Franconia di Würzburg con la sua residenza barocca, che si ispira al magnifico palazzo di Versailles. Il viaggio porta al castello fiabesco di Neuschwanstein nella Baviera meridionale. In mezzo ci sono piccole città di campagna che non sono quasi cambiate dal Medioevo, come Rothenburg ob der Tauber, che è ancora circondata da un muro intatto. Dovresti prenderti diversi giorni per questo viaggio su strada lungo più di 400 km – non si tratta tanto dell’esperienza di guida quanto dei tesori che puoi scoprire.

Strada dell’Anello, Islanda

Percorso: Da Reykjavík a Reykjavík

Lunghezza: 1300 chilometri

Il tempo richiesto: almeno una settimana

L’Islanda è in piena espansione. La piccola isola al Circolo Polare Artico sta vivendo da diversi anni una corsa turistica senza precedenti. La ragione è semplice: l’aspro paesaggio con i suoi vulcani, sorgenti calde, geyser e ghiacciai è enorme. Inoltre, ci sono persone ospitali che amano il soprannaturale. I viaggiatori che provano questo tipo di viaggio rischiano di iniziare a credere nell’esistenza di fate e troll. Tutte le attrazioni islandesi sono collegate dalla Hringvegur, la strada nazionale 1, che gira intorno all’isola.

Strada selvaggia dell’Atlantico, Irlanda

Percorso: Da Kinsale a Malin Head sulla costa occidentale

Lunghezza: 2500 chilometri

Tempo richiesto: due settimane

Alcuni anni fa, gli irlandesi hanno avuto l’idea di collegare le strade della costa occidentale in un unico viaggio su strada. Da Kinsale nel sud a Malin Head nel nord, 2500 chilometri sono segnalati come la Wild Atlantic Way: la strada costiera più lunga del mondo. Almeno questo è quello che dice il marketing. Lungo il percorso ci sono punti salienti come il Ring of Kerry, la mistica isola del monastero di Skellig Michael, le impressionanti scogliere di Moher, la brughiera del Connemara e gli spot di surf di classe mondiale del Donegal.

Helgelandskysten, Norvegia

Storia: Da Holm a Godøystraumen, sulla costa occidentale

Lunghezza: 430 chilometri

Il tempo richiesto: tre giorni

La strada più famosa della Norvegia è la Trollstigen, la Scala dei Troll, che si snoda su una montagna costiera per una distanza di circa quattro chilometri e undici tornanti – tra cui grandi viste sugli spettacolari paesaggi dei fiordi. L’esperienza, certo, è finita in fretta (se ti prendi il tuo tempo e ti fermi ad ogni belvedere, sarai sulla strada in due ore). Per la vera esperienza norvegese, si dovrebbe, quindi, andare alla “Helgelandskysten”. La strada panoramica segnalata porta da Holm a Godøystraumen, a nord del Circolo Polare Artico. Sui 430 chilometri del percorso, si sperimenta il paesaggio dei fiordi in tutto il suo splendore.

Strada d’argento, Spagna

Percorso: Da Siviglia a Oviedo, nella Spagna occidentale

Lunghezza: 800 chilometri

Tempo richiesto: una settimana

I primi grandi costruttori di strade in Europa furono i Romani, che 2000 anni fa coprirono il loro impero con strade fortificate. Dopo la caduta dei romani, le strade furono utilizzate, restaurate ed estese nei secoli successivi. Molte delle strade di oggi seguono i sentieri su cui i legionari romani camminavano una volta attraverso il paese. Una di queste ex strade romane è la cosiddetta “Ruta de la Plata”, la strada d’argento che attraversa tutta la Spagna occidentale. Il viaggio inizia a Siviglia, dove Cristoforo Colombo, l’esploratore del mondo, è sepolto nella cattedrale e continua fino alla costa atlantica a Oviedo. Oltre ai siti di scavi romani e agli edifici romanici, la città di Salamanca è un’attrazione speciale nel percorso di 800 chilometri. E, naturalmente, il percorso attraversa anche paradisi culinari: diverse regioni vinicole e la patria del prosciutto Serrano.

Grand Tour, Svizzera

Percorso: una volta attraverso la Svizzera

Lunghezza: 1600 chilometri

Durata: Se si vuole coprire l’intero percorso, si dovrebbe avere almeno una settimana.

Nel 2015, l’organizzazione di marketing “Svizzera Turismo” ha lanciato il Grand Tour della Svizzera, che percorre oltre 1600 chilometri attraverso la Svizzera. Tutte le regioni, 44 attrazioni e tutti gli undici siti del patrimonio mondiale dell’UNESCO in Svizzera si trovano lungo il percorso. Il tour è stato progettato principalmente per i visitatori stranieri, ma è anche adatto ai cittadini svizzeri che vogliono riscoprire la loro patria.

Strada dei Pirenei, Spagna e Francia

Percorso: Da Portbou a Jaca, da est a ovest

Lunghezza: 450 chilometri

Il tempo necessario: due giorni

Probabilmente il più bel viaggio di montagna in Europa è la strada nazionale N260 nei Pirenei spagnoli. L’autostrada inizia sulla costa mediterranea spagnola e conduce per circa 500 chilometri attraverso le montagne fino a Jaca. Da lì, si ha la possibilità di guidare attraverso il passo di Somport verso la Francia, da dove si ritorna al punto di partenza. Oltre al grandioso paesaggio, si possono scoprire villaggi accoglienti, delizie culinarie e il museo dell’artista spagnolo probabilmente più eccentrico, il Teatre-Museu di Salvador Dalí a Figueres.

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi