wellington

Wellington, viaggio nella capitale neozelandese

Wellington, situata all’estremità sud-occidentale dell’Isola del Nord della Nuova Zelanda, è la capitale del paese e una città vivace e cosmopolita. Con una popolazione di circa 215.000 abitanti, Wellington offre un mix unico di natura, cultura, arte e gastronomia. Cerchiamo dunque di capire che cosa fare e cosa vedere in questa straordinaria località, spesso sottovalutata rispetto ai più gettonati traffici turistici internazionali.

ottawa

Ottawa, scopriamo la capitale del Canada

Ottawa, situata sulle rive del fiume Rideau nell’Ontario orientale, è la capitale del Canada e una città vivace e multiculturale che merita sicuramente di essere visitata. Con una popolazione di oltre 1 milione di abitanti, Ottawa offre un mix unico di storia, cultura, natura e attività all’aria aperta: scopriamo insieme che cosa fare e che cosa vedere qui!

seattle

Cosa vedere a Seattle

Seattle è un’interessante città statunitense con tante cose da vedere e fare. Cominciamo questo breve tour virtuale con lo Space Needle, il simbolo di Seattle, che offre una vista panoramica mozzafiato sulla città e sul Puget Sound, e con il Pike Place Market, un mercato storico con oltre 800 venditori di prodotti freschi, pesce, fiori e souvenir. Merita poi una visita il Museum of Pop Culture (MoPOP), un museo dedicato alla cultura pop moderna, con musica, film, videogiochi e molto altro, così come il Chihuly Garden and Glass, un museo dedicato alle opere in vetro di Dale Chihuly, un artista

detroit

Cosa vedere a Detroit

Anche se spesso viene superficialmente chiamata come la capitale delle auto degli USA, in realtà Detroit ha un sacco di cose da vedere e da fare. Cominciamo con il Detroit Institute of Arts, che è uno dei musei d’arte più importanti degli Stati Uniti, con una collezione che spazia dall’arte antica a quella moderna. Troviamo poi il Motown Museum, la casa dove la Motown Records ha prodotto alcuni dei più grandi successi musicali di tutti i tempi. Abbiamo poi la possibilità di visitare il Charles H. Wright Museum of African American History, il più grande museo di storia afroamericana del

Nuovo visto turistico per la Grecia

Gli imprenditori greci sono ottimisti sul fatto che l’aumento dei visitatori turchi colmerà il vuoto lasciato dalla diminuzione dei turisti israeliani. I viaggiatori provenienti dalla Turchia potranno infatti visitare 10 isole greche con un visto temporaneo accelerato, ha annunciato il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis dopo lo storico incontro dello scorso dicembre con il presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

Viaggio sull’Eastern & Oriental Express

Dopo quasi quattro anni, l’Eastern & Oriental Express è tornato sulle rotaie. Il treno, gestito dalla compagnia di viaggi di lusso Belmond, ha accolto questa settimana la sua prima serie di passeggeri da quando ha smesso di circolare a causa della pandemia di Covid-19. Il treno di lusso opera nel Sud-Est asiatico dal 1993, quando ha iniziato a trasportare i viaggiatori tra Singapore e Bangkok. Tuttavia, sono cambiati diversi elementi chiave del treno, tra cui il suo percorso. La Thailandia è stata eliminata e sostituita da due nuovi viaggi, che iniziano e terminano a Singapore ed esplorano diversi lati della

migliori bar

Quali sono i bar migliori del mondo secondo 50 Best

Il Sips di Barcellona, in Spagna, è il miglior bar del mondo, secondo la classifica stilata quest’anno dall’organizzazione 50 Best. La classifica annuale è stata pubblicata anche quest’anno da William Reed Business Media, una società con sede nel Regno Unito che pubblica anche la lista “The World’s 50 Best Restaurants” e, per la prima volta, “The World’s 50 Best Hotels”, pubblicata a settembre. L’organizzazione 50 Best pubblica ogni anno la classifica dei “50 migliori bar del mondo” dal 2009, e da allora Londra e New York dominano gli elenchi. Ma negli ultimi due anni i bar di Barcellona hanno scalato

maldive

Perché gli indiani non vogliono più andare nelle Maldive

I post sui social media dei funzionari maldiviani potrebbero costare al Paese milioni di entrate turistiche, mentre si intensificano gli appelli dei viaggiatori indiani a boicottare la nazione insulare.  Ma che cosa è accaduto? “Negli ultimi due giorni abbiamo registrato un calo del 40% delle prenotazioni“, ha dichiarato Ankit Chaturvedi, vicepresidente e responsabile globale del marketing dell’azienda indiana di software per viaggi Rategain. “La maggior parte delle persone prenota nei fine settimana e quindi il calo sembra più significativo perché idealmente sarebbero dovute aumentare“, ha dichiarato ancora.

martinica

Le migliori esperienze di viaggio per il 2024

I lockdown hanno incentivato l’ascesa delle esperienze di viaggio, attività significative e mirate che permettono di immergersi in una destinazione in modo più profondo e spesso più lento. La società di viaggi di lusso Virtuoso ha chiesto a 20.000 dei suoi consulenti di viaggio di condividere le loro esperienze migliori per il 2024. Ecco quali sono.

azerbaijan

Le migliori destinazioni invernali dell’Azerbaijan

L’Azerbaijan si sta ritagliando un ruolo di crescente importanza come destinazione invernale. Ma quali sono le sue migliori località? Situato nella regione di Gusar, lo Shahdag Mountain Resort è la prima stazione sciistica del Paese. Prende il nome dal maestoso monte Shahdag e offre servizi all’avanguardia per gli sciatori principianti e avanzati. I recenti sviluppi infrastrutturali del resort si sono peraltro concentrati sull’ampliamento delle piste da sci, che hanno raggiunto una lunghezza totale di 30 chilometri. Ma Shahdag è conosciuta non solo per lo sci, considerato che qui si trova l’unico mountain coaster del Caucaso.

4 cose da vedere nel tuo primo giorno a Barcellona

Con così tante cose da fare a Barcellona è molto difficile immaginare da dove iniziare la propria esplorazione. Noi ci abbiamo comunque provato fornendovi quattro cose da vedere appena arrivati in città!

La Rambla

La Rambla è una strada vivace e animata situata nel cuore di Barcellona. Questo iconico viale si estende per 1,2 chilometri da Plaça de Catalunya a Port Vell, offrendo numerose attrazioni e luoghi di interesse lungo il percorso.

Uno dei punti di forza della Rambla è la sua atmosfera vivace, con artisti di strada, artisti e musicisti che mostrano il loro talento ai passanti. In questa strada affollata si trovano anche numerosi ristoranti, caffè e negozi di souvenir locali.

Se siete interessati alla storia e all’architettura, non mancate di visitare il Palau Güell, situato all’estremità meridionale della Rambla. Questo splendido palazzo è stato progettato da Antoni Gaudí in persona e vanta impressionanti caratteristiche gotiche che vi lasceranno a bocca aperta.

Un’altra attrazione da non perdere sulla Rambla è il Mercat de la Boqueria, uno dei mercati alimentari più grandi d’Europa, dove potrete assaggiare deliziose specialità spagnole come il prosciutto iberico, i frutti di mare freschi o la paella.

La Rambla è un vivace centro di attività che presenta alcune delle migliori offerte culturali di Barcellona, tutte raggiungibili a piedi.

Palau de la Música Catalana

Il Palau de la Música Catalana è una splendida sala da concerto situata nel cuore del Quartiere Gotico di Barcellona. Progettato dall’architetto Lluís Domènech i Montaner, questo edificio modernista è considerato uno dei più importanti esempi di architettura catalana ed è stato dichiarato patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.

Il Palau si distingue per la sua facciata ornata da mosaici colorati, sculture e vetrate che permettono alla luce naturale di inondare l’interno. All’interno, i visitatori sono accolti da un impressionante lucernario centrale che illumina l’auditorium principale, che vanta un’acustica squisita e posti a sedere per oltre 2.000 persone.

Oltre ad ammirarne la bellezza, i visitatori possono assistere a diversi spettacoli che vanno dai concerti di musica classica agli spettacoli di flamenco. Il Palau offre anche visite guidate per conoscere la sua storia e i suoi dettagli architettonici.

Un fatto interessante è che durante la sua costruzione, nel 1908-1909, sono sorti conflitti tra gli architetti e tra i mecenati che sostenevano società musicali rivali: Orfeó Català contro Sociedad Coral La Fraternidad. Si portavano persino le armi quando si riunivano di notte! Fortunatamente queste dispute furono risolte senza spargimento di sangue.

Una visita al Palau de la Música Catalana non è solo un’occasione per ascoltare musica di livello mondiale, ma anche per assistere in prima persona a uno dei gioielli architettonici più unici di Barcellona.

Museo Picasso

Il Museu Picasso è un vero gioiello nel cuore di Barcellona, situato nel vivace e trendy quartiere di El Born. Il museo ospita un’impressionante collezione di oltre 4.000 opere di Pablo Picasso stesso, che presenta i suoi primi anni di vita e alcuni dei suoi pezzi più famosi.

Il museo è distribuito in cinque splendidi palazzi medievali che sono stati splendidamente restaurati per ospitare le opere d’arte. Passeggiando per ogni sala e corridoio, si rimane colpiti da come l’arte si fonde perfettamente con l’architettura.

Un punto di forza del Museu Picasso è senza dubbio l’ampia collezione di opere del Periodo Blu di Picasso. Queste opere malinconiche sono tra le sue più iconiche e mostrano una profondità di emozioni che risuona ancora oggi.

Un’altra sezione imperdibile del Museu Picasso è quella dedicata alla serie Las Meninas, in cui Picasso ha reinterpretato il capolavoro di Velázquez con nuove prospettive e tecniche. È affascinante vedere come un artista possa prendere ispirazione da un’altra opera ma creare qualcosa di completamente unico.

Il Museu Picasso dovrebbe essere sicuramente sulla vostra lista quando visitate Barcellona se siete interessati all’arte o semplicemente curiosi di conoscere uno dei più grandi artisti spagnoli.

Cattedrale di Barcellona

La visita alla Catedral de Barcelona è un must per ogni turista che visita la città. Questa magnifica cattedrale gotica, situata nel cuore del Quartiere Gotico di Barcellona, vi lascerà a bocca aperta per la sua splendida architettura e i suoi intricati dettagli.

La cattedrale, nota anche come La Seu, fu costruita tra il XIII e il XV secolo e presenta numerose cappelle, altari e cripte. I visitatori possono salire in cima a una delle sue torri per godere di una vista panoramica di Barcellona o scoprire di più sulla sua storia partecipando a una visita guidata.

Barcellona offre una serie di attrazioni che sicuramente affascineranno i visitatori di tutto il mondo. Dai capolavori architettonici unici di Gaudí ai monumenti storici come La Rambla e la Catedral de Barcelona, ogni attrazione ha qualcosa di speciale da offrire. Perché non programmare oggi stesso il vostro prossimo viaggio in questa vibrante città?

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi