Nagoya, una breve guida alla scoperta di questa perla giapponese!

Grazie alla sua posizione sull’Oceano Pacifico, Nagoya si è sviluppata gradualmente fino a diventare il porto più trafficato del Giappone. A lungo importante sito produttivo di industrie tradizionali, come quelle operanti nel settore della ceramica e del tessile, oggi è diventata un’attrazione turistica grazie ai suoi numerosi laboratori e alle visite alle fabbriche. Molti dei siti storici della città rimangono comunque di impatto notevole, compreso il suo castello del XVI secolo, che, come gran parte del centro città, è stato ricostruito dopo la distruzione della seconda guerra mondiale. Insomma, questa città è un piacere da esplorare per la sua eccellente

4 luoghi da non perdere a Melbourne

Come noto, Melbourne è la capitale sportiva dell’Australia e… quindi non sorprende che uno stadio sportivo sia una delle principali attrazioni turistiche della città! Con una capacità di 100.000 persone e una storia che risale al 1853, il MCG è considerato uno degli stadi più grandi del mondo. Come stadio principale dei Giochi Olimpici del 1956 e del Commonwealth del 2006, luogo di nascita del Test Cricket e sede dell’Australian Rules Football, la “G” è inserita in maniera perfettamente integrata nel tessuto di Melbourne. Ogni giorno 75 minuti di tour portano i visitatori in un viaggio nella memoria di grandi

3 cose da vedere a Malta… oltre La Valletta!

Anche se molti turisti lo ignorano, Malta ha davvero tanto da offrire oltre La Valletta. Un esempio nello stesso arcipelato è rappresentato dall’isola di Gozo, forse la destinazione più affascinante delle isole maltesi. Con le sue città tranquille e le sue spiagge incontaminate, questa piccola isola è il luogo perfetto per godersi una vacanza rilassante per diversi giorni o anche per un soggiorno di una settimana. Anche se Gozo è meno sviluppata di Malta, l’isola ha molte attrazioni culturali: una città medievale fortificata, Victoria, una vivace località balneare, Marsalforn, e il più importante sito archeologico delle isole maltesi, Ggantija Temples,

4 cose imperdibili da vedere a Innsbruck

Innsbruck si trova nell’ampia valle dell’Inn, all’incrocio di due importanti vie di comunicazione tra la Germania e l’Italia e tra Vienna e la Svizzera. Tra le mete turistiche più popolari dell’Austria durante tutto l’anno, Innsbruck ha mantenuto il suo centro storico medievale con le sue strade strette e tortuose e le sue case alte in stile tardo gotico, donando ai visitatori un piacevole panorama. La maggior parte delle sue popolari attrazioni sono raggruppate vicino al centro storico, le cui affascinanti stradine strette offrono ai turisti un sacco di cose da vedere e da fare. Insomma, ovunque vi troviate, godrete di

Mini guida alle attrazioni imperdibili di Helsinki

Helsinki è la capitale della Finlandia e la sua città più grande. Posizionata su una penisola di granito sulla costa settentrionale del Golfo di Finlandia, di fronte al Mar Baltico, è stata fondata da re di Svezia Gustavo Vasa nel 1550, e nel 1808 la città fu incorporata nel Granducato di Finlandia. Dopo un grande incendio che distrusse un terzo della città nel 1808, Carl Ludwig Engel (1778-1840) fu incaricato di ricostruirla, e il centro storico neoclassico che ne risulta è disposto in ampie e belle strade e viali con abbondanti parchi. Il porto, dove attraccano molte delle quasi 300

palermo-1502989__340

In Sicilia da Palermo a Catania

La Sicilia è una meta perfetta in qualsiasi periodo dell’anno. In piena estate le spiagge dell’isola offrono un mare da sogno, nel resto dell’anno le città e i piccoli borghi dell’entroterra sono ideali per gite culturali o anche per un tour enogastronomico alla scoperta dei sapori della tradizione siciliana. Il problema principale di una vacanza in Sicilia viene spesso considerato il viaggio fino all’isola, mentre oggi l’aeroporto di Palermo è ben collegato a tutti i principali scali europei e italiani. La questione spinosa diventa quindi come spostarsi da Palermo verso le altre città.

5 cose da vedere nel Central Park

Il Central Park è il “giardino” di New York, con una lussureggiante area naturale che comprende un grande lago, nel bel mezzo di Manhattan. È evidentemente una delle maggiori attrazioni e patrimoni naturalistici della città, apprezzata dai turisti e utilizzata dalla gente del posto tutto l’anno. Innumerevoli scene di film e spettacoli televisivi sono state girate qui nel corso degli anni. Il parco ospita colline panoramiche, prati, parchi giochi, piste di pattinaggio, piste da ballo e molte attrazioni famose, tra cui lo Strawberry Fields, il castello di Belvedere e il Central Park Zoo. Attenzione, però: il parco è enorme e…

Guida a Cannes, le 8 cose che bisogna vedere!

Glamour al punto giusto Cannes è un piacevole mix di spiagge, isole vicine, caffè, boutique lungo Rue Meynadier e Rue d’Antibes, casinò e… tanto altro. Cominciamo da La Croisette, che merita sicuramente una lunga passeggiata in questa storica strada che costeggia la riva, dove poter ammirare il Mediterraneo e le dolci colline dell’Estérel. Passiamo poi a Iles de Lerins, quattro isole a soli 15 minuti di traghetto, che alcuni visitatori affermano essere più interessanti di Cannes stessa. Le due isole più popolari sono l’Île Ste-Marguerite e l’Île St-Honorat. È possibile visitare l’Île Ste-Marguerite per la sua incantevole spiaggia e per

Visitare Assisi, ecco che cosa non devi perdere

Assisi è una splendida località con tante cose da vedere… a cominciare dalla Basilica di San Francesco, una delle più importanti mete di pellegrinaggio in Italia e nel mondo. Si tratta di un gioiello straordinario, incastonato nella città costruita nel XIII secolo in onore di San Francesco. Dal 2000 è patrimonio dell’umanità dell’UNESCO ed è un punto di riferimento distintivo per chi si avvicina ad Assisi. Completata nel 1253, è la chiesa gotica più antica d’Italia. In realtà, la Basilica è composta da due chiese, quella superiore e quella inferiore. L’interno della Chiesa Superiore è un importante esempio precoce dello

Viaggio ad Atene, mini tour tutto da gustare!

Atene è una città davvero fantastica, che merita di essere visitata con la giusta calma. Ma che cosa devi assolutamente vedere? Difficile cercare di strutturare un percorso che possa toccare tutti i punti di maggiore attrazione (come l’Acropolis) ma… noi abbiamo voluto creare un bel tour che ti sottoponiamo di seguito, partendo dalla Varvakios Agora, un mercato alimentare nella zona di Monastiraki. A partire dalle ore piccole, i venditori qui propongono le loro migliori offerte nel tentativo di vendere carne fresca, pesce, frutta, spezie e prodotti provenienti da tutto il Paese. Qui l’atmosfera è unica, diversa da tutte le altre:

Barcellona e la movida spagnola

Barcellona

Barcellona

Barcellona è il capoluogo della Catalogna. Soprannominata anche Ciudad Condal o Ciutat Comtal (ovvero Città dei Conti) è anche la seconda città più densamente popolata della Spagna. La prima è, invece, Madrid.

Molti reputano questa città la culla della movida spagnola, ma in realtà se cercate il divertimento dovete andare nel cuore della città, ovvero la zona del Barrio Gotico.

Di sicuro, a partire dagli anni ’80, Barcellona ha visto una rinascita sia culturale che architettonica davvero impressionante (soprattutto in vista dei Giochi Olimpici del 1992): alcune zone della città, infatti, sono state bonificate e sistemate, ed oggi quello che ammiriamo è una città fiorente e pronta ad accogliere migliaia di turisti all’anno.

Ma cosa possiamo vedere a Barcellona? In realtà, la città offre di tutto e di più: ecco una mini guida utile.

Barcellona: ecco cosa visitare

Barcellona - La Rambla

Barcellona – La Rambla

Se arrivate a Barcellona sappiate che alcune mete sono obbligatorie. La prima che dovete sicuramente vedere è la Rambla.

Si tratta di un viale molto lungo che parte da Plaza de Catalunya e arriva fino alla statua di Colombo, situata a pochi metri dal mare. Qui potete trovare divertimento a tutte le ore.

Già, perchè è senza dubbio la meta preferita dai turisti…ma è anche il luogo preferito dai borseggiatori e dai ladri (il caos permette loro di agire indisturbati)!

Il percorso da seguire è semplice: iniziate dalla Rambla dal Mare, e passate sotto il Mirador di Colombo. Qui ricordatevi di bere un sorso dalla fontana di Canaletes: si dice, infatti, che assicuri un ritorno a Barcellona.

Da qui addentratevi verso la Rambla de les Flores, ovvero il regno incontrastato di tutti i fiorai. Ovviamente, potreste passare una sola settimana solo ad esplorare la Rambla e i tutti i suoi vicoli, ma se avete poco tempo vi consigliamo di continuare la vostra passeggiata turistica verso la famosissima Segrada Familia.

In questo caso, però, dovrete avere molta pazienza: le code per entrare sono sempre molto lunghe e lente.

L’opera incompiuta di Gaudì, infatti, è un’opera straordinaria bella da ammirare anche solo dall’esterno: sulle facciate, infatti, si racconta la storia di Gesù dalla nascita fino alla morte.

Precedentemente abbiamo parlato del Barrio Gotico: si tratta del cuore pulsante di Barcellona, su cui svetta imponente la Cattedrale della città dedicata a Santa Eulalia.

In realtà, in questo caso, non esiste un vero e proprio percorso consigliato per scoprire il Barrio Gotico. Tuttavia, non dimenticatevi di passare attraverso Placa Reial e Carrer Montcada.

Come abbiamo detto Barcellona ha numerose mete da visitare. Quindi, non dimenticatevi di fare un salto alla Barcelloneta, al Porto Vecchio e al Quartiere Raval.

Cosa mangiare a Barcellona

La Paella

La Paella

Lungo Las Ramblas potete assaporare il piatto tipico della Spagna, ovvero la Paella.

Tuttavia, mentre passeggiate fatevi allettare anche dai tipici odori che invadono questa zona: parliamo del sofrito (il classico olio, pomodoro, aglio e cipolla), la picada/romesco (fatto con mandorle tostate, prezzemolo, pinoli, cannella e zafferano) o l’allioli (una salsa fatta con olio e aglio).

Se, invece, volete assaporare qualche dolce tipico della zona puntate sulla famosa crema catalana, oppure su un dessert di ricotta con il miele.

Insomma, Barcellona è un crocevia di movimento, bellezze architettoniche, arte, colori e magia. Il tutto accompagnato dall’ottima gastronomia, e dall’irresistibile lingua.

About The Author

Reply

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi